CICLOPASSIONE FORUM CICLISMO

Benvenuto - Welcome
CICLOPASSIONE FORUM CICLISMO

Il salotto virtuale dove discutere di grande CICLISMO - Iscriviti e condividiamo tutti la PASSIONE per il CICLISMO


Marco Pantani - L'assassinio

Condividi
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Dom Dic 08, 2013 1:51 pm

Promemoria primo messaggio :

Era da tempo che mi tenevo questa discussione in serbo. A differenza di altri, di giornalai e blogger vari, che ormai ritengono questo argomento alla stessa stregua delle discussioni sulle scie chimiche, degli Ufo e della presenza degli alieni sulla Terra, io ritengo ancora che la storia (la verità sulla storia e morte) di Marco Pantani sia ancora da scrivere nella sua completezza.

La mia non è una ricerca fra le tesi che mi appaiono più o meno belle, che solleticano più o meno bene i miei pensieri ed opinioni consolidate. Tutt'altro. La mia è una mera scientificamente cinica elencazione di fatti e circostanze strane, tante e troppe per la verità, che in questa storia sono state evidenziate, ma solo separatamente.
Cosa è cambiato rispetto al passato?
Tanto direi, tantissimo.

Prima di tutto adesso è venuto meno l'isterismo dei supporter fanatici di Marco Pantani, quelli che dimenticano l'uomo (semmai gli fosse interessato) e si sono creati una icona, ridefinendo il personaggio a loro uso e consumo.
Per chi vede le cose come me, Marco non era e non è "un personaggio", Marco era ed è un uomo, con il suo carattere, i suoi difetti ed i tanti, tantissimi contagiosi pregi, primo fra tutti la sprizzante generosità.
Insomma è fortunatamente venuto meno il codazzo della banda Brancaleone che ha circondato in alcune fasi una famiglia distrutta dal dolore e soprattutto dalla sensazione che un grosso torto fosse stato perpetrato nei confronti del loro figlio, fratello.
A quel dolore la vita terrena può (deve!) dare delle risposte e un giorno magari dire perché.

Il compito di chi vuole leggere i fatti, di chi vuole arrivare a conoscere la verità è diverso.
A noi non interessa apparire come i depositari dell'icona di Marco, a noi preme dare a Marco la giusta dignità storica che gli spetta. E per dire chi sia Marco, cosa sia stato per ciascuno di noi, non servono rappresentazioni; basta far parlare i nostri cuori.
Marco Pantani non è stato vittima di un complotto masso-pluto-giudaico del vertice politico imperialista americano e marziano-stellare come qualche fulminato va dicendo da qualche anno per accreditarsi come depositario della verità.
Tutte queste stronzate hanno contribuito a rendere assurda, a ridicolizzare una vicenda molto seria; una vicenda che andava gestita con scrupolo ferreo razionale sin dall'inizio, soprattutto da parte dei legali di parte.

Marco è stato sicuramente vittima (per ora in ambito sportivo almeno) di un nugolo di stronzi criminali assatanati di denaro e potere che ha quasi distrutto il ciclismo. Questi erano al vertice di questo sport. Questo oggi lo possiamo scrivere.

Eh sì, questa è l'importante novità storica, politica e processuale (Usada) che oggi è nero su bianco. Fatti.
Per anni chi aveva detto e scritto che il campione texano era coperto, favorito (anche a costo di distruggere gli avversari) è stato coperto di letame da tanti, tantissimi giornalai e replicanti di veline preconfezionate e remunerate.
Oggi molti di questi si sono trasformati nei peggiori robespierre e moralizzatori. Stranezze del vento e del carro che cambia.
Le novità emerse recentemente hanno reso questo decimo anno dalla morte di Marco radicalmente diverso dai nove precedenti. Perché?
Perché rileggere la vicenda di Marco ed i tanti fatti strani che lo hanno riguardato da quella mattina a Madonna di Campiglio sino a quel giorno del 2004, in cui le indagini furono chiuse in fretta e furia, alla luce di quanto emerso nell'ultimo anno assume una radicalmente diversa connotazione.

E' vero che da qualche mese il ciclismo ha mandato in soffitta finalmente il periodo Verbruggen-McQuaid, ma è altresì vero che quella rete di contatti e di legami che ha permesso ai suddetti di dominare il ciclismo non è ancora del tutto venuta a galla e per debito di verità a Marco, come pure per garanzia di pulizia futura di questo sport, è bene che tutto venga alla luce.
Per questa ragione ho aperto questo argomento, per elencare i fatti che ad oggi abbiamo a disposizione e rileggere tutto sulla base delle nuove conoscenze in materia.
Non è vero che è stato già tutto scritto e che la verità non emergerà mai, come qualche fulminato scrive sempre in preda a paturnie ansiogene (il luogo del web da cui proveniamo è pieno di questi psicodrammi autoreferenziali), e la rete come dimostrato nell'ultimo anno ha una funzione essenziale nel divulgare conoscenza e condivisione di fatti e documentazione.

Per rigore metodologico faccio una premessa: terremo distinto l'assassinio sportivo dalla morte fisica (omicidio?) di Marco Pantani. Allo stato la correlazione tra le due cose è solo congettura, ma con questo non intendo escludere che la correlazione possa anche esistere.

Lo stesso metodo varrà per un'altra morte, la cui correlazione invece mi colpì molto, di cui seppi parlando con un funzionario internazionale del ciclismo, mentre dialogavamo su Marco Pantani.
Questi mi disse:"Nel ciclismo di quegli anni ce ne erano tante di cose strane. Non c'è solo la morte di Pantani. C'è anche una persona che conoscevo, un ispettore che sapeva tutto, che è finito in fondo ad un lago".
Gli chiesi chi era, che cosa intendeva, ma chiuse lì il discorso rapidamente dicendo che erano voci, senza poi tanta importanza. Solo di recente sono riuscito a sapere cosa intendesse e di chi stesse parlando.
Ne parleremo alla prossima.

Ps. Spero tanto che Morris possa e voglia essere della partita per ricostruire e raccontare dalla sua enorme ed incredibile esperienza personale, quei bellissimi e poi tremendi anni.


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

cauz.
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem

Messaggi : 322
Data d'iscrizione : 14.10.12

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da cauz. il Sab Ago 02, 2014 1:23 am

domani la gazzetta sarà in edicola così.



spero di tutto cuore (ma con poca speranza) che dietro a tutto questo ci sia un po' di "ciccia", perchè altrimenti è forte il rischio che sia la bella pietra tombale sull'estate nibaliana...

perobeach
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem

Messaggi : 299
Numero di Crediti : 2810
Reputazione CicloSpassionata : 34
Data d'iscrizione : 01.08.13

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da perobeach il Sab Ago 02, 2014 9:50 am

Un'indagine finalmente seria su Rimini potrebbe e dovrebbe anche riaprire un'indagine seria su Campiglio.
E vorrei aggiungere, anche se l'apertura dell'inchiesta non vuol certamente ancora dire soluzione del "caso giudiziario", che sono da ringraziare la testardaggine di tutti coloro che non si sono mai arresi.
Molti , fra loro, hanno anche litigato, si son parlati e poi non si son parlati più, sono stati, a turno, nelle grazie e nelle disgrazie di Tonina, anche ora e non sempre a ragione.
Anzi, mai a ragione per coloro che la battaglia l'hanno fatta con disinteresse personale.
I miei sentimenti di oggi credo siano simili a quelli di Paolo Ferdinando, che abbraccio con affetto.

perobeach
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem

Messaggi : 299
Numero di Crediti : 2810
Reputazione CicloSpassionata : 34
Data d'iscrizione : 01.08.13

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da perobeach il Sab Ago 02, 2014 9:51 am

Dopodichè, per fare bella figura, la Gazzetta dovrebbe solo stare zitta.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Sab Ago 02, 2014 9:53 am

@cauz. ha scritto:spero di tutto cuore (ma con poca speranza) che dietro a tutto questo ci sia un po' di "ciccia", perchè altrimenti è forte il rischio che sia la bella pietra tombale sull'estate nibaliana...
Lo si capirà nel volgere di breve tempo.
Se il procuratore convocherà subito chi condusse allora le indagini (condusse si fa per dire) avremo una idea delle reali intenzioni della Procura.
In questo tipo di inchieste, dove le prove e la puzza di bruciato la sente anche un bimbo e dove l'inerzia alla scoperta della verità è altrettanto evidente, è necessaria la pressione mediatica, ed in particolare la pressione mediatica dalla rete e dai social, cercando di evitare gli errori madornali dei cazzari che hanno ridicolizzato questa brutta vicenda, sia creando una immagine angelicata irreale di Pantani, sia denigrandolo continuamente e maniacalmente post mortem (chissa perché poi? E questo andrebbe parimenti indagato).

Consiglio vivamente a chi riceve commenti particolarmente feroci sul pirata sui propri siti di tenere traccia di tutto (testi e IP di chi posta) perché potrebbe essere utile in futuro alla Procura.
Anzi, potete fare come faccio io, segnalare direttamente.
Potrebbe non servire a nulla, ma intanto si archivia tutto e si tiene traccia.

Quello di Pantani non è un omicidio di tipo tradizionale, è uno di quelli che bisogna soffrire per ottenere la verità ma, caro Cauz, alla verità ci si arriverà come ci si arriva in cima al Galibier ... stringendo i denti!

Ora, che la Procura faccia il suo lavoro, cinicamente e spietatamente alla ricerca di prove e riscontri, a tutto campo (anche dal ciclismo e partendo da prima del 5 giugno 1999). IN SILENZIO.
Siamo sulla buona strada.


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Sab Ago 02, 2014 10:02 am

@perobeach ha scritto:Dopodichè, per fare bella figura, la Gazzetta dovrebbe solo stare zitta.
Mi permetto di aggiungere all'invito al silenzio anche la squallida (in merito) Repubblica ed il suo lurido savonarola Capodacqua, ovviamente con l'eccezione del grande Gianni Mura.

Caro Pero, comunque dobbiamo distinguere le responsabilità editoriali, dall'operato individuale di Gianni Mura e Francesco Ceniti.
Quest'ultimo dà la sensazione di essere un bel testone, uno che non molla. La Rosea aveva preso un colorito più marrone, ma grazie a persone come Francesco riprende un po' di colorito.

Tenere duro ragazzi.
La verità è come il gas, più la comprimi e più diventa esplosiva. Very Happy


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Sab Ago 02, 2014 10:27 am

Quest'anno, aspettando che la mia Giuve torni triste al più presto (sono contro la nuova allegria), resterò bianconero (anzi rosa).
Forza Cesena!


FB Tonina Pantani


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

angelo francini
Paris-Nice
Paris-Nice

Messaggi : 638
Numero di Crediti : 3733
Reputazione CicloSpassionata : 172
Data d'iscrizione : 04.02.14
Età : 67
Località : Bergamo

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da angelo francini il Sab Ago 02, 2014 10:31 am

Leggo certi commenti che mi stupiscono e mi lasciano di stucco.
Come si può pensare che dalla vicenda della tragica fine di Marco si possa estrarre qualcosa per far chiarezza su Campiglio: questo é un modo assolutamente irreale di considerare i due fatti.
A Campiglio possono essere successe molte cose, in tutti sensi, sul piano sportivo regolamentare.
A Rimini é successo un fatto di cronaca nera: oggi si ipotizza che non fu suicidio, ma un possibile omicidio. 
Che comunque poco coinvolge i fatti di Campiglio!
Se non per il fatto che la deriva, in cui è caduto l'uomo Marco, é correlabile ai fatti di Campiglio solo per essere stata la causa scatenante dell'inizio di quella stessa deriva, e non la causa scatenante di quel tragico fatto finale!
Per cui aspettiamo di saperne di più altrimenti faremmo solo il gioco di coloro che approfiteranno subito per scriveranno qualche altro libro!
Dividiamo, fino a prova del contrario, i due fatti!
Altrimenti saremmo solo autolesionisti un'altra volta.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Sab Ago 02, 2014 10:37 am

Angelo, ancora con questa storia?!
E' la premessa di questo 3d la separazione delle due vicende (leggere per credere, il primo post).

Ma un conto sono le nostre riflessioni sulla documentazione disponibile, un altro canto sono i doveri di indagine della procura che, adesso, ha l'obbligo di indagare a tutto campo.
Quello non è autolesionismo. E' un lavoro che la procura deve fare in silenzio.
Poi, sulla base di documenti e prove emerse, affineranno la loro indagine verso le strade per loro più plausibili e con riscontri.

Io parlo auspicando una indagine, tu esprimi un pre-giudizio (in senso tecnico): dài per scontato che non si debba indagare su Campiglio che sarebbe una vicenda solo "sportiva".
Leviamoci il dente, no?


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

angelo francini
Paris-Nice
Paris-Nice

Messaggi : 638
Numero di Crediti : 3733
Reputazione CicloSpassionata : 172
Data d'iscrizione : 04.02.14
Età : 67
Località : Bergamo

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da angelo francini il Sab Ago 02, 2014 10:51 am

@BenoixRoberti ha scritto:Quello non è autolesionismo. E' un lavoro che la procura deve fare in silenzio.
Io parlo auspicando una indagine, tu esprimi un pre-giudizio (in senso tecnico): dài per scontato che non si debba indagare su Campiglio che sarebbe una vicenda solo "sportiva".
Assolutamente no, il mio non é un pregiudizio: é solo un'analisi coerente.
Il tuo auspicare è un modo di affrontare i problemi non in modo razionale: se ogni volta che parlo di regole dovessi affrontarle partendo da quanto io auspico, anziché da come sono scritte, sarei un matto!
Io affronto le regole per come sono scritte, non per come vorrei che fossero scritte.
E qui se permetti, razionalmente si deve parlare di riapertura di un caso che oggi viene valutato "omicidio": il resto é solo "auspicato" dagli sportivi fanatici e non da chi vuole la verità! Poi se si dimostrerà che quel fatto finale é direttamente causato da qualcuno del suo mondo sportivo, allora potremo fare diverse valutazioni...... 

Se oggi che é uscita la notizia della riapertura del caso, che si indaga per omicidio, e cominciamo a dire che é discendente da Campiglio....... sai dove andiamo!
Perché altrimenti sarebbe come dire che, se io sono figlio di ......., la colpa é di Eva!
Ho detto solo di lasciarli indagare in pace su un caso di omicidio: quando avranno finito vedremo il risultato!
Per questo non bisogna essere autolesionisti!
Come nel caso del calciatore in Calabria di molti anni fa! Oggi si sa che la colpa del calcio fu quella di averlo portato a giocare la, e basta ........... spero di aver chiarito il mio pensiero.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Sab Ago 02, 2014 10:58 am

Il tuo pensiero mi era già chiaro.
Non fa una grinza.

Ogni caso fa storia a sé. Per Bergamini fu probabilmente così.
Anche per Pantani potrebbe essere così. Potrebbe.

Ma ci sono quei tre giubbotti che lasciano un dubbio e costituiscono un link fra ciò che successe a Rimini e qualcosa di riconducibile al ciclismo (non necessariamente legato al problema "sportivo" di Campiglio).
Mi fermo qua. Angelo abbiamo sfumature di opinioni diverse, ma ... le indagini le farà la Procura. Smile


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

angelo francini
Paris-Nice
Paris-Nice

Messaggi : 638
Numero di Crediti : 3733
Reputazione CicloSpassionata : 172
Data d'iscrizione : 04.02.14
Età : 67
Località : Bergamo

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da angelo francini il Sab Ago 02, 2014 11:01 am

@MariaBenoixRoberti

Da oggi ti chiamerò così................ Evil or Very Mad

perobeach
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem

Messaggi : 299
Numero di Crediti : 2810
Reputazione CicloSpassionata : 34
Data d'iscrizione : 01.08.13

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da perobeach il Sab Ago 02, 2014 12:45 pm

@angelo francini ha scritto:Leggo certi commenti che mi stupiscono e mi lasciano di stucco.
Come si può pensare che dalla vicenda della tragica fine di Marco si possa estrarre qualcosa per far chiarezza su Campiglio: questo é un modo assolutamente irreale di considerare i due fatti.
A Campiglio possono essere successe molte cose, in tutti sensi, sul piano sportivo regolamentare.
A Rimini é successo un fatto di cronaca nera: oggi si ipotizza che non fu suicidio, ma un possibile omicidio. 
Che comunque poco coinvolge i fatti di Campiglio!
Se non per il fatto che la deriva, in cui è caduto l'uomo Marco, é correlabile ai fatti di Campiglio solo per essere stata la causa scatenante dell'inizio di quella stessa deriva, e non la causa scatenante di quel tragico fatto finale!
Per cui aspettiamo di saperne di più altrimenti faremmo solo il gioco di coloro che approfiteranno subito per scriveranno qualche altro libro!
Dividiamo, fino a prova del contrario, i due fatti!
Altrimenti saremmo solo autolesionisti un'altra volta.
Posso accettare il consiglio dal punto di vista metodologico (nel senso che i problemi vanno affrontati uno per volta e uno dietro l'altro) ma non dal punto di vista logico o di "percezione estesa della realtà".
Per capirci meglio : se vedo un ciliegio a gennaio so che a maggio lì sopra ci saranno delle ciliegie e non delle mele.

angelo francini
Paris-Nice
Paris-Nice

Messaggi : 638
Numero di Crediti : 3733
Reputazione CicloSpassionata : 172
Data d'iscrizione : 04.02.14
Età : 67
Località : Bergamo

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da angelo francini il Sab Ago 02, 2014 12:57 pm

Accetto il tuo discorso che però non può che partire da una considerazione/quesito:
usava la cocaina prima di Campiglio (il tuo gennaio)?
allora tutta la consequenziale correlazione con i fatti di Rimini (il tuo maggio) ci sta!
Altrimenti sono congetture, che da quanto ufficialmente é dato di sapere, non sono mai state provate!
Oggi si sa solo che il caso accaduto a Rimini é cambiato, da "suicidio" si é trasformato in un caso che comporta un grave reato penale: l' "omicidio" per il quale non vi é mai prescrizione!
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Sab Ago 02, 2014 1:00 pm

Tecnicamente non era suicidio. Angelo, le parole sono importanti.
Si trattava di: morte come conseguenza accidentale di overdose


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

angelo francini
Paris-Nice
Paris-Nice

Messaggi : 638
Numero di Crediti : 3733
Reputazione CicloSpassionata : 172
Data d'iscrizione : 04.02.14
Età : 67
Località : Bergamo

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da angelo francini il Sab Ago 02, 2014 1:17 pm

@BenoixRoberti ha scritto:Tecnicamente non era suicidio. Angelo, le parole sono importanti.
Si trattava di: morte come conseguenza accidentale di overdose
Il "tecnicamente" è anch'essa un'interpretazione di parte! A meno che non si provi che qualcuno ha fatto l'atto di iniettargliela!
La cosa comunque é seria per scherzarci.
Mi ricordo che Bartali quando mi raccontava della vicenda processuale legata alla fabbrica di bici che portava il suo nome, che gli era stata sottratta in modo "furbesco", leggendo la sentenza del tribunale che gli dava ragione non si capacitava di non trovare nella sentenza, di condanna della sua controparte, la parola LADRO!
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Sab Ago 02, 2014 1:19 pm

Angelo ...
le parole in corsivo erano parte dei dispositivi giuridici. No comment
Rettifica per cortesia quel post


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

angelo francini
Paris-Nice
Paris-Nice

Messaggi : 638
Numero di Crediti : 3733
Reputazione CicloSpassionata : 172
Data d'iscrizione : 04.02.14
Età : 67
Località : Bergamo

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da angelo francini il Sab Ago 02, 2014 1:28 pm

@BenoixRoberti ha scritto:Angelo ...
le parole in corsivo erano parte dei dispositivi giuridici. No comment
Rettifica per cortesia quel post
Il "tecnicamente", cui mi riferivo. é in ordine a quanto da te scritto e non é scritto in corsivo! 
Quindi il mio concetto non modifica quello scritto in corsivo: é solo un modo diverso di leggere quella frase in corsivo, che come si legge nei giornali di oggi da tutti viene definita "suicidio"! 
Gli articoli od i titoli dei giornali non li ho fatto io.
Quindi cosa dovrei rettificare, perché mi sfugge!


Ultima modifica di angelo francini il Sab Ago 02, 2014 1:32 pm, modificato 1 volta
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Sab Ago 02, 2014 1:31 pm

"iniettargliela"
Mi pare una castroneria non degna della qualità che di solito ti appartiene.
Permettimi, ma è una "caduta".


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

angelo francini
Paris-Nice
Paris-Nice

Messaggi : 638
Numero di Crediti : 3733
Reputazione CicloSpassionata : 172
Data d'iscrizione : 04.02.14
Età : 67
Località : Bergamo

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da angelo francini il Sab Ago 02, 2014 1:37 pm

@BenoixRoberti ha scritto:"iniettargliela"
Mi pare una castroneria non degna della qualità che di solito ti appartiene.
Permettimi, ma è una "caduta".

Se non ti piace il riferimento ad "iniettare" posso usare un sinonimo: dimmi quale!

iniettare v. tr. [dal lat. tardo iniectare, intens. di inicĕre "gettar dentro"] (io iniètto, ecc.). - (med.) ]introdurre mediante una siringa sostanze medicamentose o stupefacenti in una cavità del corpo o in un tessuto] ≈ Ⓖ immettere, infltrare, inoculare.

ctz. da Enciclopedia TRECCANI dei sinonimi e contrari.

vallelvo
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3067
Numero di Crediti : 10547
Reputazione CicloSpassionata : 573
Data d'iscrizione : 05.08.13

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da vallelvo il Sab Ago 02, 2014 1:46 pm

Comunque sia, tanta tristezza.......

angelo francini
Paris-Nice
Paris-Nice

Messaggi : 638
Numero di Crediti : 3733
Reputazione CicloSpassionata : 172
Data d'iscrizione : 04.02.14
Età : 67
Località : Bergamo

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da angelo francini il Sab Ago 02, 2014 1:48 pm

@angelo francini ha scritto:
@BenoixRoberti ha scritto:"iniettargliela"
Mi pare una castroneria non degna della qualità che di solito ti appartiene.
Permettimi, ma è una "caduta".

Se non ti piace il riferimento ad "iniettare" posso usare un sinonimo: dimmi quale!

iniettare v. tr. [dal lat. tardo iniectare, intens. di inicĕre "gettar dentro"] (io iniètto, ecc.). - (med.) ]introdurre mediante una siringa sostanze medicamentose o stupefacenti in una cavità del corpo o in un tessuto] ≈ Ⓖ immettere, infltrare, inoculare.

ctz. da Enciclopedia TRECCANI dei sinonimi e contrari.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Sab Ago 02, 2014 1:53 pm

Ti replico su due distinti aspetti:

1) formale
Ormai ho inquadrato bene il gusto del paradosso che ti appartiene, ma ti chiedo di usare esempi non indelicati che, vista la nostra audience, potrebbe urtare qualche sensibilità.

2) sostanziale
"Iniettare" è una forzatura. Oltretutto mi pare che iniettarsi cocaina comporterebbe un infarto immediato.
La costrizione non avviene solo con l'iniezione, ma anche obbligandolo all'ingerimento.
Ci sono state anche torture di questo tipo nei secoli.
Se Sport Mediaset e la stampa gossipara volgarizzano il cambio d'ipotesi di reato in "da suicidio a omicidio", noi non siamo costretti a replicarli.

Questo intendevo.

In più ho visto il video su La7 del primo sopralluogo della Polizia, con funzionari in borghese che TOCCACCIANO gli oggetti.
Siamo nel 2004, non nel 1974, e circa due anni dopo il caso Cogne ed altri casi altrettanto delicati.
In più qua siamo di fronte alla morte di un personaggio famosissimo.
Può essere un caso?

Nemmeno affettandomi un Felino di alta qualità e mettendomi tutte le fette sugli occhi.


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

perobeach
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem

Messaggi : 299
Numero di Crediti : 2810
Reputazione CicloSpassionata : 34
Data d'iscrizione : 01.08.13

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da perobeach il Sab Ago 02, 2014 1:58 pm

@angelo francini ha scritto:Accetto il tuo discorso che però non può che partire da una considerazione/quesito:
usava la cocaina prima di Campiglio (il tuo gennaio)?
allora tutta la consequenziale correlazione con i fatti di Rimini (il tuo maggio) ci sta!
Altrimenti sono congetture, che da quanto ufficialmente é dato di sapere, non sono mai state provate!
Oggi si sa solo che il caso accaduto a Rimini é cambiato, da "suicidio" si é trasformato in un caso che comporta un grave reato penale: l' "omicidio" per il quale non vi é mai prescrizione!
Vero se il punto fosse la cocaina.
Se il punto sono le scommesse tutto il ragionamento regge.

angelo francini
Paris-Nice
Paris-Nice

Messaggi : 638
Numero di Crediti : 3733
Reputazione CicloSpassionata : 172
Data d'iscrizione : 04.02.14
Età : 67
Località : Bergamo

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da angelo francini il Sab Ago 02, 2014 2:05 pm

Le scommesse avrebbero potuto entrarci fino a Campiglio e nel mese successivo al massimo, non quattro anni e mezzo dopo!
Non hanno interessi di quel tipo i gestori del mondo clandestino delle scommesse: anzi meno si parla di loro meglio é (calcio-scommesse docet)!
Comunque il tempo ci darà, forse, le spiegazioni.... auguriamocelo.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23671
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 53
Località : Milano

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da BenoixRoberti il Sab Ago 02, 2014 2:13 pm

@angelo francini ha scritto:Le scommesse avrebbero potuto entrarci fino a Campiglio e nel mese successivo al massimo, non quattro anni e mezzo dopo!
Non hanno interessi di quel tipo i gestori del mondo clandestino delle scommesse: anzi meno si parla di loro meglio é (calcio-scommesse docet)!
Comunque il tempo ci darà, forse, le spiegazioni.... auguriamocelo.
Angelo, adesso sei tu che mi lasci basito.

Non v'è dubbio che i gestori delle scommesse clandestine (ma non solo clandestine e qui mi taccio) preferissero un tranquillo low profile, ma chi potrebbe aver fatto affar (ipotesi accademica) con loro dall'interno come l'avrebbe presa una eventuale sparata pubblica del Pirata?

Mi gioco qua una domanda che avrei posto solo dopo una delle prossime puntate dell'inchiesta sulla Clearidium.

Ti sembra normale che un socio della principale agenzia che fa i prelievi sangue e urine per conto dell'Uci sia anche socio di una società di scommesse inglese attraverso la sua holding?

Se è normale questo nel 2014, perché mai non si dovrebbe indagare su ciò che avvenne in quegli anni?


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

angelo francini
Paris-Nice
Paris-Nice

Messaggi : 638
Numero di Crediti : 3733
Reputazione CicloSpassionata : 172
Data d'iscrizione : 04.02.14
Età : 67
Località : Bergamo

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da angelo francini il Sab Ago 02, 2014 2:20 pm

Non v'è dubbio che i gestori delle scommesse clandestine (ma non solo clandestine e qui mi taccio) preferissero un tranquillo low profile, ma chi potrebbe aver fatto affar (ipotesi accademica) con loro dall'interno come l'avrebbe presa una eventuale sparata pubblica del Pirata?


Cacchio, allora tutti i calciatori del calcio scommesse che hanno confessato, dovrebbero andare in un eremo perché sono a rischio di essere eliminati, secondo il tuo ragionamento!
Non vedi che si continua a mischiare il sacro con il profano.
Parliamo dell'indagine sulla morte (non dico "suicidio" così non ti inalberi) che é stata chiusa senza alcuna ipotesi di reato: con quanto deciso ieri il caso é stato riaperto con l'etichetta di "omicidio"! Se permetti: è tutta un'altra vicenda!
Per ora la storia deve finire qui, il resto uscirà quando sarà chiusa l'inchiesta, poiché oggi non é ancora uscito nulla! 

Contenuto sponsorizzato

Re: Marco Pantani - L'assassinio

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Ven Dic 14, 2018 8:59 am