CICLOPASSIONE FORUM CICLISMO

Benvenuto - Welcome
CICLOPASSIONE FORUM CICLISMO

Il salotto virtuale dove discutere di grande CICLISMO - Iscriviti e condividiamo tutti la PASSIONE per il CICLISMO


Libri non di ciclismo - religione ed altro

Condividi
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Ven Nov 15, 2013 5:10 pm

Promemoria primo messaggio :

Ho letto che Nino ha una notevole passione per la Commedia (come la mia amica Baccella, anche lei scrittrice) e allora gli propongo questo http://www.raistoria.rai.it/articoli-programma/testimoni-del-tempo-lezioni-sulla-divina-commedia-1-puntata/22082/default.aspx
A me queste puntate sono piaciute molto, spero anche a qualcun altro.



************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink

Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Dom Gen 04, 2015 8:23 am

Teseo e Romolo (segue)


A cinquant'anni sonati Teseo, insieme a Piritoo andò a Sparta a rapire Elena (ancora fanciulla) nel tempio di Artemide Ortia. Gli inseguitori non si spinsero oltre il Peloponneso e quindi i due erano in salvo e fecero un patto: sorteggiare chi avrebbe dovuto sposarla, impegnandosi lo sconfitto a trovare un'altra moglie per il compagno. La fortuna favorì Teseo che lasciò la verginella ad Afidne, in attesa che raggiungesse l'età da marito, indi ritornò da Piritoo per ... Insieme si incamminarono verso l'Epiro per "conoscere" la figlia di Aidoneo, re dei Molossi. Ma costui, avvertito che i due venivano per rapire la figlia li fece arrestare e Piritoo fu ucciso dal cane Cerbero, mentre Teseo rinchiuso in prigione. Della disgrazia, in Atene approfittò Menesteo che, secondo la tradizione, fu il primo uomo che si mise ad adulare il popolo con bei discorsi per convincere i suoi concittadini che Teseo aveva tolto loro la religione della patria, affinché ubbidissero ad un tiranno straniero. La guerra mossa dai Tindaridi dette un aiuto (sperato o no non si sa) a Menesteo. I figli di Tindaro erano venuti per chiedere la restituzione della sorella e, saputo da un certo Accademo, che si trovava ad Afidne, ingaggiarono colà battaglia (vinta) e poi si dettero a saccheggiare il paese.
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Dom Gen 04, 2015 9:12 am

Così hanno detto (XXI)

L'illuminismo è l'uscita dell'uomo dal suo stato di minorità: abbi il coraggio di servirti della propria intelligenza, questo è il motto dell'illuminismo. I. Kant


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Lun Gen 05, 2015 8:54 am

Così hanno detto (XXII)

Non fidatevi mai di una credenza solo perché l'avete udita spesso, né di testi "sacri" o di teorie/opinioni non verificate. E' la vostra personale esperienza critica che deve convincervi (Siddharta)


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Mar Gen 06, 2015 10:11 am

Così hanno detto (XXIII)

La persistenza della visione *religiosa* delle religioni nel mondo costituisce il più grande ostacolo al diffondersi di una spiritualità a misura umana: adulta e matura.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Mer Gen 07, 2015 9:18 am

Così hanno detto (XXIV)

Karl Marx ha visto nella religione "L'oppio dei popoli", perché li rende mansueti e condiscendenti davanti al potere e, in Italia, ne abbiamo avuto innumerevoli dimostrazioni.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Gio Gen 08, 2015 8:57 am

Così hanno detto (XXV)

Credere significa dubitare, cercare risposte alle domande fondamentali ed
essere sicuro che alcune di esse resteranno fatalmente ... senza.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Ven Gen 09, 2015 8:30 am

Così hanno detto (XXVI)

Protagora "Circa gli dei non posso sapere se esistono o no, o che aspetto abbiano, perché ci sono molte barriere alla conoscenza e, tra esse, l'oscurità dell'argomento e la brevità della vita umana." Wink


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Ven Gen 09, 2015 9:11 am

San Gregorio I (Magno 590 -604) - terza parte -

A Bisanzio si pensava che il comportamento non fose stato dignitoso e Gregorio scriverà all'imperatrice Costanza chiarendo che il papato si è sostituito al potere temporale dell'impero, che per quanto riguarda Roma, non esiste più! Ormai Roma e Bisanzio sono separati e nel 598 sarà firmata la pace con i Longobardi. Il papa si comporta con i propri sudditi allo stesso modo degli antichi romani: fa dispensare grano, abiti e denaro ai "capite censi". Insieme alla pace ci fu l'intensa attività di evangelizzazione dei Longobardi e degli Anglosassoni, grazie anche all'aiuto di Teodolinda, moglie di Autari e poi di Agilulfo e la religione cristiano-romana cominciò ad espandersi in tutta europa nord-occidentale. Dal lato strettamente religioso rivolse particolare attenzione all'ordinamento del culto, riformando la Messa, ma soprattutto redasse un nuovo libro dei canti: l'Antiphonarius, volgarmente chiamato canto gregoriano ed è soprattutto quest'ultima sua opera che si ricorda ancor oggi e forse è per questo che è stato fatto Santo. Very Happy


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Ven Gen 09, 2015 4:15 pm

Così hanno detto (XXVII)

"I rimorsi sono gli impulsi sadici del cristianesimo" (K. Kraus)


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Sab Gen 10, 2015 2:50 pm

Così hanno detto (XXVIII)

Su due lapidi:

Qui Giace Mario Cerassi. Morì imprecando al papa-re, suo carnefice nel 1858

Qui Giace Giuseppe Belli. Morì senza il conforto del bugiardo prete.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Dom Gen 11, 2015 10:37 am

Così hanno detto (XXIX)

In Italia, dall'aprile 2005 al gennaio 2008, la presenza di esponenti della Chiesa cattolica nei TG della Rai è stata superiore a quella del Presidente della Repubblica e del Presidente del Consiglio.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink

vallelvo
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3067
Numero di Crediti : 10402
Reputazione CicloSpassionata : 573
Data d'iscrizione : 05.08.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da vallelvo il Dom Gen 11, 2015 11:52 am

Rolling Eyes
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Mar Gen 13, 2015 9:12 am

Teseo e Romolo (segue)

La conquista di Afidne spaventò a morte gli ateniesi e Menesteo ne approfittò per indurli ad accogliere in città i Dioscuri (fratelli di Elena) e i due si comportarono bene, oltre a por termine alle ostilità, si preoccuparono altresì che un grande esercito in città non danneggiasse per nulla i cittadini. Etra, madre di Teseo, fu fatta prigioniera e portata a Sparta e ... molto dopo accompagnò Elena a Troia.
Un giorno Eracle era ospite di Aidoneo, il re dei Molossi e da lui seppe di quel che era accaduto a Teseo e Piritoo. Egli provò un gran dolore e pregò insistentemente il re di liberare Teseo, per amor suo e l'ottenne. Teseo tornò ad Atene e consacrò ad Eracle tutti i recinti sacri che la città aveva, prima, dedicati a lui, ma poi pretese di ritornare a governare come prima, anche se ormai erano in moti ad avversarlo/odiarlo. Pensò quindi di usare la maniera forte, ma provocò la reazione dei capi popolari e, alla fine, si decise a lasciare la città, insieme ai figli: loro andarono in Eubea e lui fece vela alla volta di Sciro, dopo ave lanciato le più fiere maledizioni contro gli ateniesi. A Sciro regnava Licomede, al quale Teseo domandò aiuto contro gli ateniesi, oltre che il reintegro dei beni che la sua famiglia aveva nell'isola. Licomende, forse per paura di un uomo tanto famoso o perché voleva ingraziarsi Menesteo, lo condusse in cima ad una vetta altissima, col pretesto di mostrargli tutte le sue terre, e lo buttò giù! Al momento nessuno si curò della morte di Teseo: Menesteo diventò re di Atene, ma molto dopo la sua morte, avvenuta a Troia, gli ateniesi furono indotti a onorare Teseo come un semidio, perché non pochi combattenti di Maratona credettero di vedere il suo fantasma armato spingersi innanzi a loro, contro i barbari. (Nota mia, questo episodio mi fa tornare in mente l'altro, più noto: la visione apparsa a Costantino "in hoc signo vinces") Very Happy


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Mar Gen 13, 2015 10:10 am

Così hanno detto (XXX)

Confucio: "Mai un uomo deve essere uno strumento"

Kant "Mai l'uomo deve essere considerato un mezzo, ma sempre un fine"

Mentre la Chiesa pensa all'essere umano solo come una pecora che ...


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Mer Gen 14, 2015 10:26 am

Così hanno detto (XXXI)

Alla domanda, intorno alla morte, Confucio rispose: "Se ancora non si conosce la vita, come si potrebbe conoscere il dopo?


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Gio Gen 15, 2015 10:42 am

Così hanno detto (XXXII)

Protagora "L'uomo è la misura di tutte le cose: di quelle che sono, per il fatto di essere e di quelle che non sono (ad es. gli dèi) per il fatto di non essere.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Ven Gen 16, 2015 12:15 pm

Così hanno detto (XXXIII)


L'uomo della strada non ha fiducia nel potere dell'intelligenza umana, priva del sostegno sovrannaturale. Aveva (e ha) bisogno del conforto e sicurezza che gli derivano da fonti non razionali.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Dom Gen 18, 2015 10:31 am

Così hanno detto (XXXIV)

La predominante diffusione nel mondo del cattolicesimo e islam non è il frutto di un messaggio di pace, ma essenzialmente del maggior potere militare dei "colonizzatori". Sad


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Lun Gen 19, 2015 9:06 am

San Gregorio I (Magno 590 -604) - quarta parte -

Fra i suoi scritti vanno segnalati i Dialogi, nei quali volle narrare quelle leggende che potevano accrescere la gloria dei santi italiani del suo tempo, dando inizio a quella letteratura agiografica che caratterizzò poi tanta *incultura", in specie a certi livelli popolari. (nota mia, infatti moltissime leggende furono prese per vere) Ed è stata determinante per consacrare tutta una serie di superstizioni, proprio all'ombra dell'autorità di un pontefice (nota mia, altro motivo forse, per farlo santo!). Very Happy
Al Nostro va collegato anche il culto delle reliquie, che in quegli anni prese sempre più consistenza e cominciò confortando l'imperatrice Costantina assicurandole l'invio di alcuni frammenti della miracolosa tela del sepolcro di S. Lorenzo, dotata di virtù magnetiche e di un pezzo della catena di San Pietro, se mai si fosse riusciti a staccarlo. Al culto delle reliquie si riconnettono molte altre superstizioni di quel tempo (nota mia, proseguite anche più tardi) apparizioni della Madonna e di Pietro, resurrezione dei morti, profumo dei corpi, aureola dei santi e gente indemoniata.
"Dulcis in fundo" lui, che aveva contribuito a far circolare tante leggende, finì per diventarne oggetto, come in quella dove richiamò in vita le ceneri di Traiano, per purificarne l'anima con il battesimo e, morto di nuovo, Traiano poté volare in cielo. Lo stesso Dante riporta questa credenza popolare nel Paradiso (XX, 106 - 117). (nota mia, vai Baccella, parlacene da par tuo).
Ma più che Dante, per commentare in pochi versi la figura di questo papa-santo, secondo me serve conoscere il Belli:

Va spagenno per Roma un framasone
Ch'er papa san Grigorio tammaturco
Era un furbo e un maestro di finzione

E pprottenne quell'anima de turco
Che in ne l'orecchia pe chiamà er piccione
Ce se metteva un vago de granturco.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Mar Gen 20, 2015 10:07 am

Così hanno detto (XXXV)


Non fate agli altri ciò che non volete che sia fatto a voi!”.

Chi è stato l'originale e chi ha copiato?

La risposta, per chi non lo sa, sarà nella prossima puntata.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Mer Gen 21, 2015 9:25 am

Teseo e Romolo (segue)

Durante l'arcontato di Fedone, la Pitia, interpellata dagli ateniesi, prescrisse di raccogliere le ossa di Teseo e riporle in mezzo a loro. Fu Cimone che si mise alla ricerca e fu aiutato da un'aquila che stava rapando una specie di monticello. Illuminato da un'ispirazione divina, fece scavare e trovò una cassa con dentro un corpo, una lancia di bronzo e una spada. Il tutto fu riportato ad Atene e posto al centro della città e costituisce un asilo sacro per gli schiavi, i miseri e quanti hanno paura di qualche prepotente, perché Teseo aveva difeso i poveretti.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Mer Gen 21, 2015 10:14 am

Così hanno detto (XXXVI)

Il XXXV è da attribure a Confucio, mentre ad es. nella Bibbia troviamo che
uno dei titoli più frequenti di JHWH è quello di "sebaot", cioè *signore
degli eserciti* e se ne vanta pure. Wink


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Gio Gen 22, 2015 10:40 am

Così hanno detto (XXXVII)

L'immagine simbolica di Dio come padre è servita a legittimare il dominio maschile come qualcosa di positivo e anzi di innato nella condizione umana. Tale immagine non ha operato (né ora, né mai) nel senso del cambiamento, ma ha sempre fornito un supporto allo "status quo".


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Ven Gen 23, 2015 10:32 am

Così hanno detto (XXXVIII)

Sia benedetto il nome dell'Eterno! Ma perché, perché benedirlo? Per aver fatto bruciare migliaia di bambini? Per aver fatto funzionare crematori giorno e notte, anche di sabato? Per aver creato, nella sua grande potenza, Auschwitz, Birkenau, Buna e tante altre fabbriche di morte? Elie Wiesel


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Sab Gen 24, 2015 11:51 am

Così hanno detto (XXXIX)

Le parole che ricorrono di più nel vecchio Testamento sono Signore e servo-schiavo. Al cospetto del suo Dio-geloso, Israele è donna-schiava e ognì infedeltà sarà punita! Il popolo quindi nega tutti gli altri Dei per esaltare il proprio, che sa di non essere l'unico, perché nelle tavole si legge: "Non avrai altro Dio all'infuori di me!" Nessuno parlerebbe così se sapesse di non avere rivali.


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink
avatar
Lemond
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3136
Numero di Crediti : 8831
Reputazione CicloSpassionata : 718
Data d'iscrizione : 30.07.13

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Lemond il Mar Gen 27, 2015 9:49 am

Sabiniano 04 - 606)

Nativo di Blera, era stato nunzio di Gregorio a Costantinopoli, proprio quando il Patriarca della città aveva assunto il titolo di ecumenico, in sfida al vescovo di Roma e Sabiniamo in quel frangente si era dimostrato debole, ricevendo i rimproveri di Gregorio, che poi lo richiamò a Roma. Non si sa come, però, alla morte del Santissimo Very Happy fu Sabiniano a succedergli. In quegli anni continuò la carestia e il papa non fu di manica larga con il popolo e a chi sosteneva che il predecessore aveva dimostrato invece di avere buon cuore, rispose: " Gregorio, pur di essere lodato e aver fama di benefattore, avrebbe sfamato il mondo intiero e i risultati poi si sono visti, ormai il patrimonio ecclesiastico è stato dilapidato. Il suo regno, comunque, durò poco, perché, dopo un anno e mezzo dal suo insediamento, fu ucciso durante un'insurrezione popolare e addirittura i rivoltosi volevano impadronirsi anche del cadavere, per gettarlo nel Tevere!


************************


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì Wink

Contenuto sponsorizzato

Re: Libri non di ciclismo - religione ed altro

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Dom Lug 22, 2018 4:39 pm