CICLOPASSIONE FORUM CICLISMO

Benvenuto - Welcome
CICLOPASSIONE FORUM CICLISMO

Il salotto virtuale dove discutere di grande CICLISMO - Iscriviti e condividiamo tutti la PASSIONE per il CICLISMO


Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Condividi
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Ven Ago 02, 2013 5:56 pm

Sino a qualche anno fa sembrava che l'argomento fosse limitato al ciclismo, poi purtroppo o per fortuna l'incantesimo è caduto ed il ciclismo si è scoperto in bella compagnia e forse anche "superato".

Con molto disincanto e memori della esperienza lacerante vissuta dal ciclismo parliamo di questo scottante argomento limitatamente alla sfera extraciclistica.


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Mar Ago 27, 2013 2:58 pm

TENNIS
Il video non c'entra direttamente con il doping, non c'è la notizia.
Quel culetto ingrossato ad hoc da un asciugamano dalla Caroline Wozniacki assieme al balcone frontale per una imitazione di Serena Williams ha assunto un sapore particolare, leggibile solo da chi vive lo sport, anche nei suoi lati più oscuri.

Sono piovute accuse di razzismo e sessismo ma l'intenzione, il messaggio, era altro. E sia la divertita Sharapova che il grande Federer hanno mostrato apprezzamento per la performance della bella danese.



______________________________________________

CALCIO
Lungi dal fare il processo ai calciatori, sorgono però parecchie domande osservando queste eloquenti immagini. Se Cristiano Ronaldo fosse stato un ciclista sarebbe già stato processato (e condannato). Avvenne così per il gossip scatenato dalle gambe venosissime di George Hincapie ad esempio, ma anche per altri casi.









Caro Cristiano, forse è bene darsi una riguardata, prima che un giorno succeda che guardando giù non compaia più:


e che il collo si allunghi quel tanto da farlo sembrare una testa di:


Ed allora non potrà nulla una sensuale Irina


o una procace ed androgina (e un po' pompatina) Andressa


o qualche alternativa (con tutto il rispetto del caso)


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

Maìno della Spinetta
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem

Messaggi : 260
Numero di Crediti : 2594
Reputazione CicloSpassionata : 35
Data d'iscrizione : 05.08.13
Età : 37

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da Maìno della Spinetta il Mer Ago 28, 2013 4:09 pm

Ronaldo si allena, Hincapie è drogato. Mi sembra chiara la differenza. Che cosa ci guadagnerebbe un calciatore a doparsi? Sei invidioso solo perché è figo

Smile tratto da una normale conversazione con amici
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Mer Ago 28, 2013 4:30 pm

No no Figo era un altra cosa e di lui sì che ero invidioso.Laughing 
cheerleaders 


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Dom Dic 01, 2013 1:54 pm

Il Corriere di ieri riporta una notizia tristissima diffusa dall'Agi ed al suo interno in un paio di righe riporta una notizia che potrebbe interessare questo 3d.
http://www.corriere.it/cronache/13_novembre_30/ubriaco-guida-patente-ritirata-alex-schwazer-12628fb6-599d-11e3-9117-a8a2b0420a9e.shtml

FERMATO DA UNA PATTUGLIA DI CARABINIERI
Ubriaco alla guida, patente ritirata per Alex Schwazer
Guidava con valori molto elevati, circa il doppio del consentito

Alex Schwazer, campione olimpico della 50 chilometri di marcia alle Olimpiadi di Pechino e trovato positivo all’Epo il 30 luglio 2012 in occasione di un esame antidoping, è risultato in stato d’ebbrezza mentre era alla guida della sua auto. L’ex atleta originario di Calice di Racines guidava con valori molto elevati, circa il doppio del consentito. A fermare l’auto su cui viaggiava Schwazer è stata una pattuglia dei carabinieri che aveva notato un andamento decisamente sospetto. Alex ha dovuto consegnare ai militari dell’Arma la patente (ancora non si conosce per quanto sarà sospesa) mentre l’auto non è stata sottoposta a sequestro. In arrivo anche una pesante sanzione.
IL DOPING - 
Nel corso del mese di dicembre, come ha affermato recentemente la Procura della Repubblica di Bolzano, la lunga e complessa indagine sul caso di doping di Alex Schwazer, che ha coinvolto anche l’atletica leggera italiana, dovrebbe riservare sorprese. L’ex marciatore è stato squalificato nell’aprile scorso per tre anni e mezzo. Nel corso dell’estate a palazzo di giustizia del capoluogo altoatesino erano stati ascoltati personaggi di spicco dell’atletica azzurra, dal presidente federale Alfio Giomi ad Andrew Howe. (fonte: Agi)

Ci sono due cose importanti in questa notizia:
- la prima è quella evidenziata in rosso, che si spera possa portare le indagini a mettere sotto processo (stavolta per davvero) chi ha promosso ed istigato il doping nelle alte sfere del nostro sport;
- la seconda è quella che fa più male, ovvero vedere il tormento la sofferenza di questo ragazzo che non riesce a trovare più pace e che potrebbe distruggersi giorno dopo giorno.

Questa storia viene vissuta ipocritamente dai media come quella di un tossicodipendente che si è distrutto e si sta distruggendo con le proprie mani. Per loro e per i criminali dirigenti del nostro sport è un problema personale, intimo dell'atleta.
E' una cosa che mi fa bollire il sangue perché chi segue anche sommariamente lo sport sa bene come sia strana l'alta, altissima incidenza di sintomi di depressione fra gli ex atleti (calciatori compresi) ed in particolare fra sportivi che potrebbero avere avuto in carriera assunzioni di epo.
E' un problema comune che non viene indagato, viene medievalmente attribuito alla debolezza di atleti in crisi o, come nel caso degli sportivi ricchi (è il caso di vari calciatori), alle ventilate assunzioni di droghe ed altri vizi; in questo i media gossipari fanno benissimo il loro lavoro.

L'epo non è un prodotto stupefacente, non è una sostanza psicotropa, ma sono in tanti a rilevare come questa sostanza crei delle dipendenze fisiologiche, come se dallo scompenso fisiologico e dalla performante fisicità si faccia fatica a tornare alla normalità.
Non c'è uno straccio di ricerca in tal senso ed in questi anni il prodotto è divenuto pure di più ampio utilizzo da parte di alcuni sportivi della domenica con discreta possibilità economica.
Spero che questa inchiesta bolzanina possa portare a discreti risultati nell'individuazione dei vertici dello sport italiano coinvolti direttamente nell'istigazione al doping.
E spero che si possa cominciare a parlare ed indagare veramente e profondamente dei problemi del dopo-doping.
La favoletta buonista dei cattivi dopati, viziati che hanno perso i veri valori dello sport, non funziona più.


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

vallelvo
Giro di Lombardia
Giro di Lombardia

Messaggi : 3067
Numero di Crediti : 10374
Reputazione CicloSpassionata : 573
Data d'iscrizione : 05.08.13

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da vallelvo il Dom Dic 01, 2013 2:34 pm

Concordo in pieno nell'analisi della situazione.
E' triste che un ragazzo dalle alte potenzialità possa cadere così in basso.  Troppi soldi anche in questo sport? Sicuramente c'è bisogno di sostegno psicologico sull'individuo: il passato dovrebbe insegnare.

Lemure
Tour Down Under
Tour Down Under

Messaggi : 14
Numero di Crediti : 1704
Reputazione CicloSpassionata : 2
Data d'iscrizione : 19.11.13

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da Lemure il Mer Dic 04, 2013 7:36 pm

Ma l'inchiesta di Bolzano che fine ha fatto poi? Basta che non fa la fine di quella di Padova che a parte le carte mandate in America per Armstrong non ha portato ancora a nulla.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Lun Dic 16, 2013 6:12 pm

La vicenda della positività alla gonadotropina corionica di Acerbi del Sassuolo (squadra di Giorgio Squinzi) accende anche nel calcio discussioni simili a quelle che tante volte abbiamo sentito nel ciclismo.

Acerbi ha dichiarato: "Io dopato? Chi l'ha scritto mi ha infamato". Queste accuse mi hanno dato molto, troppo fastidio non tanto per me, non penso a me stesso, quanto per i miei cari. Non ho mai preso alcuna sostanza, come sostiene anche il comunicato del Sassuolo e quindi è brutto essere tacciato come dopato".

Va giù duro Francesco Acerbi, il difensore del Sassuolo finito sulle pagine di cronaca a proposito delle recenti accuse di doping per una sostanza probabilmente da mettere in relazione alle cure post operazione per un tumore ai testicoli.

"Ho fatto l'antidoping altre volte prima di Cagliari, se avessi assunto qualcosa mi avrebbero fermato già prima. Sono incazzato, prima di emettere sentenze bisognerebbe guardare quale sia la verità: chi ha detto queste cose ha infamato me, la società e anche il dottore. L'ormone elevato può essere conseguenza di tante cose: loro come fanno a saperlo ancora prima che io abbia fatto gli esami?
Non ho pensato di querelare nessuno, io penso alla salute. Capisco che i giornali debbano far parlare: possono dire che sono scarso, ma sulla salute non si scherza perché poi fanno star male le persone, i miei genitori e la mia ragazza, perché loro stanno male veramente. Queste cose non le auguro mai a nessuno, ci mancherebbe, ma vorrei vedere se accadessero ai loro figli: non possono sputtanare un professionista quale sono, non possono puntare il dito su una cosa che non sanno. Chiedo rispetto per la mia salute e per i miei cari".


Senza inserirsi nello specifico della vicenda di Acerbi e di ciò che emergerà dagli esami e dagli approfondimenti, sicuramente non può lamentarsi tanto rispetto al trattamento che avrebbe ricevuto un suo collega ciclista (parlando di professionisti).
Singolare ed indicativo della diversità del calcio nel problema doping è il riferimento che il calciatore fa quando dice:"chi ha detto queste cose ha infamato me, la società e anche il dottore".
Dal suo punto di vista il discorso non fa una grinza. In quell'ostentato essere professionista, in una squadra, è racchiusa una specifica filosofia, quello dello sport attuale. E Acerbi è in totale coerenza.
Nel calcio si è in squadra, nel ciclismo si è singoli (in balìa del mare). Sad


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Gio Feb 06, 2014 6:46 pm

L'Ekomunist (come uno nostro famoso statista lo ridefinì) la spara grossa. Beninteso, potrebbe essere tutto vero, ma è che troppa tromba mi insospettisce:
http://www.economist.com/news/science-and-technology/21595890-obscure-gas-improves-athletes-performance-breathe-it

Qualcuno ha conoscenze farmacologiche e fisiologiche per spiegare meglio?

Respirare un gas nobile, lo xeno, migliora le prestazioni degli atleti. scratch 
In pratica, si dice, aumenta il livello "naturale" dell'eritropoietina.
Vero o boutadazza per smerdare un po' le olimPUTINi?


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

meazza
E3 Harelbeke
E3 Harelbeke

Messaggi : 1236
Numero di Crediti : 5122
Reputazione CicloSpassionata : 113
Data d'iscrizione : 13.10.13

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da meazza il Gio Feb 06, 2014 7:27 pm

la spara grossa

Se guardi Biathlon e fondo , quelli che beccano son sempre i russi
l'altro giorno han preso la Yourieva

e sulle Barbabietole (e nitrati) cosa ne dici invece ?
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Ven Feb 07, 2014 2:54 pm

E' un prodotto naturale e da un po' di tempo si parla dell'effetto dei nitriti.
L'importante è che non diventi una leggenda metropolitana per idioti beoni.
Però forse tu ti riferisci a qualche notizia recente ed in tal caso non sono al corrente.
Cunta su mio caro stadio milanes? Wink 


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Mar Feb 25, 2014 8:49 pm

Da oggi nessun giornale parlerà più del doping nel calcio.
Perché costa caro:
http://fr.sports.yahoo.com/news/dopage-journal-monde-condamn%C3%A9-183226693.html

La justice espagnole a confirmé lundi la condamnation du quotidien français Le Monde à verser 300.000 euros de dommages et intérêts au Real Madrid et 15.000 au FC Barcelone pour atteinte au droit à l'honneur d'un article de 2006 évoquant le dopage dans le football

Di doping negli altri sport, fra cui il calcio, si continuerà a parlarne solo accademicamente e su qualche sito o forum "clandestino".
Zitti e mosca, toccare il calcio è pericoloso.
Meglio continuare a cercare nel ciclismo.


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

apache
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem

Messaggi : 309
Numero di Crediti : 2645
Reputazione CicloSpassionata : 57
Data d'iscrizione : 03.08.13

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da apache il Lun Mar 24, 2014 11:48 pm

Non mi pare che se ne sia parlato molto, ma a mio parere gli spagnoli confermano che per loro la lotta al doping non è una priorità.

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/altrisport/2014/03/20/Doping-Spagna-assolta-Marta-Dominguez_10263286.html


************************


Pippo Pozzato è un personaggio mitologico di twitter, come Not Mauro Vegni

apache
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem

Messaggi : 309
Numero di Crediti : 2645
Reputazione CicloSpassionata : 57
Data d'iscrizione : 03.08.13

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da apache il Lun Apr 14, 2014 11:56 pm

Fatta Giustizia!
http://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Sassuolo/14-04-2014/sassuolo-caso-acerbi-non-fu-doping-coni-nessuna-violazione-80450260057.shtml
Squinzi può evitare di fuggire dal calcio, che non è sport di doping.

P.S.
Ovviamente il mio non è un giudizio nei confronti dello sfortunato calciatore, a cui auguro tutta la salute possibile.
Anzi, nella sfortuna ha una piccolissima fortuna, se così si può dire.
Non ha scelto di praticare lo sport sbagliato.


************************


Pippo Pozzato è un personaggio mitologico di twitter, come Not Mauro Vegni
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Lun Set 08, 2014 7:43 pm

Non riguarda in realtà un vero e proprio sport, ma mi chiedo se questo articolo sia in regola con la legge.
http://www.my-personaltrainer.it/sport/asse-HPTA-fotomoda4.html
Per me è una precisa istigazione al doping con tanto di firma da "esperto", sebbene camuffata da una parvenza legale.

E' vero che l'articolo è redatto con la premessa legale, ma la cosa mi lascia molto molto perplesso.
Poi vedo chi è l'autore:
http://community.my-personaltrainer.it/Professionisti/Personal_Trainer/Ivan_Mercolini
e mi chiedo se i medici che realizzano questo sito siano pazzi o cosa.


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

apache
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem

Messaggi : 309
Numero di Crediti : 2645
Reputazione CicloSpassionata : 57
Data d'iscrizione : 03.08.13

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da apache il Mar Set 09, 2014 11:52 pm

Per chi lo ha perso, paginone completo.


************************


Pippo Pozzato è un personaggio mitologico di twitter, come Not Mauro Vegni
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Mer Set 10, 2014 12:26 am

Non lo avevo letto, avevo solo sfogliato il link postato del sito.
Direi che siamo nella recidività per i dirigenti sportivi e per la gang dei ferraresi.

Comunque, se dovessero punire gli atleti soltanto sarebbe gravissimo.
Siamo allo schifo fatto a sistema.
Gli atleti cambiano, ma i marcioni sono sempre gli stessi, come i medici.









************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Gio Set 11, 2014 1:44 am

http://www.ilmessaggero.it/RIETI/doping_atletica_howe/notizie/893505.shtml

Doping nell'atletica: nell'inchiesta su Schwazer compaiono i nome di Howe, Collio e Donati


RIETI - Premessa doverosa: Andrew Howe, Roberto Donati e Simone Collio non sono indagati nell’inchiesta sul caso doping del marciatore altoatesino Alex Schwazer, olimpico a Pechino nel 2008. Né, gli atleti che vivono a Rieti e si allenano al Guidobaldi, sono mai risultati positivi a un controllo antidoping.

Terminata la premessa, va però detto che compaiono anche i nomi del primatista italiano del salto in lungo, Andrew Howe, e i primatisti della staffetta azzurra 4x100, Roberto Donati e Simone Collio, nelle 400 pagine di avviso di conclusione delle indagini preliminari che la procura di Bolzano ha notificato nelle scorse settimane a Schwazer, ai medici federali Giuseppe Fischetto e Pierluigi Fiorella e all’ex dirigente Fidal Rita Bottiglieri.

Howe, Donati e Collio entrano con l’inchiesta perché sentiti come persone informate dei fatti. Sotto la lente sono finiti i loro rapporti con il dottor Pierluigi Fiorella. Dalle carte emerge che Howe era preoccupato dei messaggi inviati a Fiorella. Nei verbali Simone Collio dichiara di essersi rivolto al dottor Carlo Santuccione, controverso medico ciclistico arrestato per doping nel 2004, e di averci portato anche Roberto Donati.


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Gio Set 11, 2014 2:00 am

da GRADO ZERO

In dubbio anche la vittoria olimpica di Schwazer nel 2008


L'avviso di conclusione delle indagini preliminari della Procura di Bolzano solleva molti dubbi sulla medagia d'oro vinta a Pechino da Schwazer: “La serie dei dati raccolti dalla IAAF induce a sospettare che SCHWAZER Alex, già durante la preparazione per i Giochi Olimpici di Pechino 2008 (e forse ancor prima), sia stato sottoposto a trattamenti farmacologici o a manipolazioni fisiologiche capaci di innalzare considerevolmente i suoi valori ematici”.

“Alla fine di febbraio 2008 SCHWAZER decide di acquistare tramite il portale di e-commerce e aste on line EBAY un dispositivo di simulazione di alta quota, costituito da una tenda ipossica, in grado di replicare la ridotta disponibilità di ossigeno tipica dell’alta quota abbassando la percentuale di ossigeno nell'aria. L’acquisto viene fatto presso un rivenditore in California al prezzo di $ 4.100: SCHWAZER utilizza un account ebay “marialuisa958”, intestato alla madre Maria Luisa BRUNNER … Il possesso e uso di questa attrezzatura costituisce illecito penale in quanto le pratiche ipobariche/ipossiche sono inserite nella tabella allegata alla Legge 376/2000, nella Sezione 5 - M1 Aumento del trasporto ematico di ossigeno - tra i metodi vietati IN e FUORI gara….

Va tenuto presente che le tecniche ipossiche o ipobariche sono vietate in Italia esclusivamente dalla normativa statuale (Legge 376/00) che le considera pratiche di doping ematico: dal punto di vista sportivo la WADA ha ritenuto non vietarle e non le contempla quindi nelle proprie liste. In tale contesto è quindi abituale per gli atleti dichiararne l’utilizzo solo all’estero…

In realtà vi sono le prove che SCHWAZER abbia usato la tenda anche in Italia: all’interno di un pc portatile sequestratogli presso la sua abitazione sono stati rinvenuti documenti all’interno dei quali si attestava tale utilizzo anche presso il Centro Federale di Saluzzo (CN) e presso il ritiro di Livigno (SO), in palese e costante violazione della normativa antidoping…

Secondo quanto dichiarerà più tardi la fidanzata Carolina KOSTNER il macchinario era soggetto a spostamenti da parte dell’atleta. Lei ricorda di averlo visto la prima volta presso la sua casa di Oberstdorf nel febbraio 2012, portato in quell’occasione da Alex che lo utilizzava nelle ore notturne…

(Nell’aprile 2008) troviamo nuove tracce del suo interessamento al doping: nel suo computer viene recuperato un web cookie relativo alla navigazione sul sito in lingua tedesca www.chemieonline.info ove sono trattati argomenti inerenti diverse materie scientifiche come la chimica, biologia, medicina, e vi è una sezione dedicata all'acquisto di libri dedicati a tali materie. Nella sezione dei libri dedicati alla medicina, inserendo quale chiave di ricerca la parola sangue in tedesco ed inglese, ed il termine EPO, risultano acquistabili numerosi testi riguardanti tali argomenti…

L’allenamento di giugno e luglio 2008 è descritto negli omonimi file rinvenuti nel suo computer (file Giugno 2008.docx e Luglio 2008.docx ) ove è attestato l’uso della tenda ipossica nei periodi di permanenza in ritiro in Livigno (SO)…

(Interessante la mail inviata dal suo allenatore di allora Sandro Damilano):

From: Damilano

To: schwoz@tiscali.it

Sent: Sunday, July 13, 2008 10:07 AM

Ricomincia "l'alta quota" per una decina di giorni non di più visto i valori. Non fare una quota altissima per mettere così a posto anche la respirazione, massimo 2.500 metri. Controlla se la quota si assomma o no!

SCHWAZER evidentemente non è soddisfatto: nel suo computer è presente un file denominato Introduzione gh.docx, creato il 14 maggio 2008 alle ore 15:12: nel documento ove vengono illustrate le proprietà dell’ormone della crescita – hGH, suddiviso in paragrafi: INTRODUZIONE – FISIOLOGIA – USO E ABUSO – CONTROLLO ANTIDOPING. Ed ancora, il file Steroidi acquistare con Steroid.docx, creato lo stesso 14 maggio 2008 alle ore 19:35, documento in formato word con il ritaglio della pagina internet estrapolata…

Il file in questione risulta quindi essere stato creato in orario successivo al file sopra riportato, evidenziando la piena consapevolezza dell’atleta di procurarsi del materiale informativo sulla sostanza dopante e poi di ricercare siti on-line ove la stessa era posta in vendita. Qui di seguito si riporta uno stralcio della pagina internet contenuta nel documento...

A Pechino arriva l'apoteosi. SCHWAZER vince la medaglia d’oro sui 50 Km con 3h37:09, nuovo record olimpico. … Considerando le condizioni climatiche proibitive (97% di umidità relativa) il risultato cronometrico conseguito da Alex ha avuto dell'incredibile…
Pierre-Edouard SOTTAS proprio in relazione al periodo di Pechino: “Valore chiaramente atipico è quello misurato il 20 agosto 2008 a Pechino: l’atleta veniva testato due giorni prima della conquista della Medaglia d’Oro nella Marcia 50 km stabilendo il record olimpico. Il valore di reticolociti (1.67%) corrisponde a una produzione di almeno due volte il numero di eritrociti riscontrati in altri test.

Secondo l’esperto elvetico un tale incremento non può essere spiegato da fluttuazioni normali dell’ematopoiesi…... Questo si riflette anche nel più basso valore osservato per l’indice di stimolazione OFF-score, 53, del tutto anomalo. Un tale profilo suggerisce una massa di emoglobina più bassa del normale con il midollo osseo che compensa questo deficit attraverso la produzione di nuovi eritrociti. Una massa bassa di emoglobina può essere il risultato di una condizione medica, di una perdita ematica o del prelievo intenzionale di una certa quantità di sangue. Sorprende trovare un tale profilo ematico due giorni prima che l’atleta vinca la più lunga gara di fondo, in quanto una massa diemoglobina inferiore alla norma rappresenta un pesante svantaggio per lo sportivo”.

(Secondo l’esperto elvetico ) “è possibile che una certa quantità di sangue (una o più sacche ematiche) sia stata prelevata all’interno del Villaggio Olimpico nei giorni precedenti al test con l’intenzione di procedere alla reinfusione del sangue appena prima della gara (p.es. il 21 agosto, un giorno dopo il test e un giorno prima della gara). Questa procedura avrebbe favorito l’atleta non solo nell’acquisire un vantaggio importante e sleale nella competizione, ma avrebbe anche nascosto un’emoglobina elevata e quindi dissipato i sospetti delle autorità antidoping. Un tale prelievo e reinfusione nei giorni antecedenti alla gara avrebbe tuttavia richiesto l’intervento di una persona munita delle necessarie competenze, oltre che il materiale appropriato, incluso un frigorifero per conservare la/le sacca/sacche a 5 gradi Celsius. … il profilo ematologico ottenuto durante i Giochi Olimpici a Pechino è anomalo. Lo scenario che implica il prelievo e la reinfusione di sangue nei giorni immediatamente antecedenti alla competizione e all’interno del Villaggio olimpico,afferente quindi una chiara pratica di doping ematico (auto emotrasfusione) viene ritenuto chiaramente possibile ma non dimostrabile al 100%.”

(Una conferma è venuta dal parere di Giuseppe D’Onofrio, professore di ematologia e patologia clinica, esperto in materia di antidoping e passaporto biologico).
“Il dottor D’ONOFRIO Giuseppe l’ 11.07.2012 (…) ha riferito di aver ricevuto, sempre dalla IAAF, anche i dati dei valori ematici dell’atleta riferiti al periodo 08.06.2005-20.08.2008, come elementi informativi al di fuori dei dati del passaporto biologico. Dall’analisi di questi ultimi, il consulente ha evidenziato un valore elevato di reticolociti e basso di emoglobina, registrati in data 20.08.2008, due giorni prima della gara dei 50 km di Marcia dei Giochi Olimpici di Pechino 2008. Tali valori sono compatibili con una perdita di sangue o una donazione nella settimana precedente…

Sono stato colpito da un valore elevato di reticolociti e basso di emoglobina registrato il 20.08.2008, cioe’ due giorni prima della gara dei 50 km. di Marcia vinta dall’atleta ai Giochi Olimpici di Pechino 2008,..di dato e’ compatibile con una perdita di sangue o una donazione nella settimana precedente…

La serie dei dati raccolti dalla IAAF induce a sospettare che SCHWAZER Alex, già durante la preparazione per i Giochi Olimpici di Pechino 2008 (e forse ancor prima), sia stato sottoposto a trattamenti farmacologici o a manipolazioni fisiologiche capaci di innalzare considerevolmente i suoi valori ematici…

In tale contesto di altissima probabilità di doping FIORELLA Pierluigi appare il miglior candidato a rivestire il ruolo di persona “munita delle necessarie competenze” che avrebbe potuto conseguentemente aiutare SCHWAZER a praticare il doping ematico. Di ciò non vi è prova certa. Tuttavia sono stati acquisiti ulteriori elementi che gettano forti ombre sul comportamento del medico bolognese”.


Ultima modifica di BenoixRoberti il Gio Set 11, 2014 2:03 am, modificato 1 volta


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Gio Set 11, 2014 2:01 am

Da GRADO ZERO

CAROLINA KOSTNER NEI PASTICCI

Carolina e le consulenze dei medici sospetti

Si legge nell’avviso di conclusion delle indagini preliminari: “All’aprile/maggio 2008 risale l’inizio della relazione di SCHWAZER con la pattinatrice Carolina KOSTNER… Il 30 settembre 2008, SCHWAZER scrive al professor CONCONI, accennando ad una telefonata fatta in precedenza e gli manda, per un parere, i valori ematici di un'atleta di sua conoscenza, ribadendogli il desiderio di incontrarlo quanto prima a Ferrara insieme a Sandro DAMILANO. Il 2 ottobre 2008 il professore risponde ad Alex SCHWAZER che gli ha chiesto un parere sui valori ematici di un'atleta ventunenne di sua conoscenza.

E’ ragionevole pensare che la giovane atleta alla quale ha fatto riferimento SCHWAZER fosse l’allora sua fidanzata Carolina KOSTNER (classe 1987, 21enne nel 2008). CONCONI lo rassicura sempre sull’aspetto dei valori ematici, che appaiono sempre l’aspetto intorno a cui ruotano condizione e preparazione fisica (Quel poco di anemia ci sta con il fatto che si tratta di una giovane donna che fa sport ad alto livello. La sideremia un po mossa può dipendere da tanti fattori, compreso qulche modesto trauma durante gli allenamenti. Propongo un controllo tra un mese e mezzo, valutando anche le Aptoglobine,la Transferrina e la Ferritina)”.

Era poi stato appurato dall’indagine della Procura di Padova che nel Maggio del 2010, Kostner aveva accompagnato Schwazer nella visita segreta al camper del Dottor Michele Ferrari in un parcheggio sull’austrada fuori Verona.
La Procura di Bolzano rivela infine che c’era stato anche un contatto con un terzo dottore, Christian THUILE, che agli atti viene presentato come “medico discusso negli ambienti sportivi per questioni afferenti pratiche doping”.
Si legge nell’avviso di conclusion delle indagini preliminari:
Inoltre dal dump della casella di posta elettronica schwoz@tiscali.it, si è appreso che Carolina KOSTNER era interessata alla cure del dottor THUILE, come si evidenzia dalla e-mail di seguito riportata:
Von: schwoz@tiscali.it [mailto@tiscali.it]
Gesendet: Dienstag, 3. November 2009 11.51
An: Dr. med. Christian Thuile
Betreff: carolina kostner


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Dom Set 14, 2014 11:26 am

Segnalo la raccolta di articoli in merito da parte di Dagospia:
http://www.dagospia.com/rubrica-30/sport/controlli-li-facciamo-doping-inchiesta-partita-caso-schwazer-84239.htm

ma soprattutto un bellissimo ed illuminante articolo di AtleticaLive, un sito da bookmarkare:
http://www.atleticalive.it/9171/schwazer-malago-non-vuol-mollare-lantidoping-credatletica-in-trincea/
che commentano uno storico pezzo di Franco Arcuri sulla Gazzetta da cui estraggo:

Due episodi (ce ne sono decine, ne vedremo altri) che chiariscono come il passato recente del nostro comitato olimpico giustifica ampiamente la tesi che abbiamo esposto ieri in sede di commento secondo la quale l’antidoping va tolto dalla responsabilità del Coni, al quale è stato attribuito da una pessima convenzione governativa del 2007, ma sottoposto ad un’Authority indipendente. Tesi respinta pubblicamente dall’attuale presidente del Coni, Malagò. Per lui il controllore e il controllato devono ancora coincidere. Preveniamo già un’obiezione, peraltro mille volte ascoltata: tutto questo è il passato, ora la musica è cambiata. Purtroppo non è così…

Si ringrazia il centrosinistra per avere approvato una vergognosa Legge Antidoping ed averla resa esecutiva in modo ancor peggiore. E lo dico con tristezza assoluta.


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

flatMatt
Grand Prix de Ouest-France
Grand Prix de Ouest-France

Messaggi : 68
Numero di Crediti : 1984
Reputazione CicloSpassionata : 18
Data d'iscrizione : 31.07.13

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da flatMatt il Lun Set 15, 2014 7:59 pm

Ciao, ma voi come ve la spiegate la mail di risposta a fiorella? sembra che appunto alex abbia agito alle spalle del medico che sapeva di qualcosa(iniezione di epo?) fatto a marzo...che doveva fare, sputtanarlo? un conto è sapere, un'altro è sospettare e tutt'altro è aiutare.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Lun Set 15, 2014 8:06 pm

@flatMatt ha scritto:Ciao, ma voi come ve la spiegate la mail di risposta a fiorella? sembra che appunto alex abbia agito alle spalle del medico che sapeva di qualcosa(iniezione di epo?) fatto a marzo...che doveva fare, sputtanarlo? un conto è sapere, un'altro è sospettare e tutt'altro è aiutare.
Questa è la parte pubblica delle carte.
Quella che inguaia di più Fiorella non è la vicenda Schwazer, ma le dichiarazioni di Howe e dei 400isti.

Vien da sé che dimostrata una copertura si aprono dubbi anche su quella ipotizzata per Schwazer, che dalle email e da quanto si vede qua non sarebbe per me provata. Ovviamente limitatamente a Fiorella.

Comunque siamo solo nella fase che precede l'udienza per il rinvio a giudizio, e la documentazione presentata potrebbe anche non essere quella complessiva nella disponibilità degli inquirenti.


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.
avatar
BenoixRoberti
Tour de France
Tour de France

Messaggi : 7693
Numero di Crediti : 23498
Reputazione CicloSpassionata : 259
Data d'iscrizione : 31.07.13
Età : 52
Località : Milano

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da BenoixRoberti il Mer Set 17, 2014 11:19 pm

Pellegrini: “Fossi la Kostner avrei mollato subito Schwazer. Doping? Tolleranza 0″

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/17/pellegrini-fossi-la-kostner-avrei-mollato-subito-schwazer-doping-tolleranza-0/1123894/
La nuotatrice commenta la vicenda che ha coinvolto la pattinatrice e l'ex fidanzato. La stella del ghiaccio convocata dal Coni per rispondere sull'uso dell'Epo da parte del marciatore. "Non ho niente contro Carolina" twitta Federica.

“Se fosse capitato a Filippo (Magnini) lo avrei mollato molti mesi prima”. E’ la presa di posizione di Federica Pellegrini, che ha commentato l’atteggiamento di Carolina Kostner nei confronti dell’ex fidanzato Alex Schwazer, il marciatore che, alla vigilia delle Olimpiadi di Londra 2012, è risultato positivo alla sostanza dopante Epo. La Kostner è attesa venerdì 19 settembre dalla procura antidoping del Coni per chiarire se fosse o meno a conoscenza che Schwazer facesse uso degli ormoni dopanti.

“Io non lo tollero veramente il doping. Le scorciatoie non le tollero in generale. Non potrei stare insieme ad uno che so che si dopa” ha chiosato la nuotatrice veneta, che poco dopo ha precisato via Twitter: “Non ho niente contro la Kostner. Ho solo detto cosa avrei fatto io mi fossi trovata a scoprire che il mio fidanzato si dopava. Se io sono contro il doping perché devo dire il contrario?! Mah. Spiegatemelo”. E riguardo alla vicenda che risale al 2012 la Pellegrini ha detto: “Non so cosa sia successo, di sicuro mi dispiace per lei e per lui. Ho visto la conferenza stampa, penso abbia fatto uso di doping per debolezza sua personale, forse non riusciva a tornare a livelli in cui era. A nessuno piace perdere, questo è sicuro”. E sull’argomento doping la nuotatrice ha commentato: “Tolleranza zero, ci facciamo un sedere così dal mattino alla sera cercando di fare uno sport pulito. Poi, a volte li prendono e non danno loro dei mesi di sospensione. Fa un po’ arrabbiare”.


Acqua santa dell'Aniene intercedi per i nostri deboli peccatori e twittatori e proteggi i nostri pellegrini lungo il loro impervio cammino sotto le intemperie. Uniti nella Fede. Amen.
angel-emoticon

Ps. Questa ragazza è "tosta" ed ha una carriera davanti, o al Cio o in Parlamento. Embarassed


************************


Il più pulito ha la rogna, e chi più ha la rogna comanda lo sport.

apache
Gand-Wevelgem
Gand-Wevelgem

Messaggi : 309
Numero di Crediti : 2645
Reputazione CicloSpassionata : 57
Data d'iscrizione : 03.08.13

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da apache il Gio Set 18, 2014 12:01 am

@BenoixRoberti ha scritto:
Ps. Questa ragazza è "tosta" ed ha una carriera davanti, o al Cio o in Parlamento. Embarassed
Effettivamente, la vedo bene come "erede" della Di Centa.


************************


Pippo Pozzato è un personaggio mitologico di twitter, come Not Mauro Vegni

Contenuto sponsorizzato

Re: Il doping nei vari sport (ciclismo escluso)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


    La data/ora di oggi è Dom Giu 24, 2018 1:07 pm